Home / Calcio / Il Petrosino si inchina alla capolista
12645094_10206306948416549_3622192327412006669_n

Il Petrosino si inchina alla capolista

Ci ha provato il Biancoarancio, ci ha provato fino in fondo e nessun rimpianto è imputabile ai ragazzi di mister Casano, tuttavia, l’ha spuntata la squadra che forse ha meritato davvero l’intera posta in palio.
Libertas Nubia 3 – 1 B.A. Petrosino
Petrosino che, alla luce dei fatti, forse lascia sul campo pacecoto le ultime speranze di vittoria del campionato.
CRONACA:
formazione Nubia Libertas: Occhipinti, Gervasi, Cammarata (’90 Todaro), Campaniolo, D’Aleo, Scarcella, Amoroso (’70 Abita), Busetta M. (’75 Ingrassia), Marino (’62 Alosio), Cannavò (esp.) , Tilotta (’57 Grignano S.).
formazione Bianco Arancio Petrosino: 4-4-2 con Vinci, D’alberti Isaia (esp.) Piccione Genovese, Lombardo G. (Lombardo M ) Licari (Bertolino) Catania Donato,  Montalto (Ampola) Maggiore (Pantaleo ).
Pronti-via ed è subito il Petrosino a passare: punizione insidiosa di Genovese con l’ex Marsala 1912 che trafigge Occhipinti….0-1.
Dopo dieci minuti di sostanziale equilibrio, è il Nubia ad andare a bersaglio grazie a Cannavò che trasforma un calcio di rigore. Nell’occasione però i petrosileni protestano vivacemente per una probabile posizione di fuorigioco di un calciatore locale prima del fallo da rigore….1-1.
Biancoarancio però ancora pericoloso, reagisce subito e Genovese per poco non concede il bis su calcio piazzato, ma questa volta è l’incrocio dei pali a salvare Occhipinti. Portiere locale che si erge a protagonista disinnescando due potenziali pericoli, i tiri da fuori di Isaia e di capitan Catania.
Nel secondo tempo le due squadre si danno subito battaglia a viso aperto, facendo trasparire che nessuna delle due vuole accontentarsi del punticino: è il Nubia a passare, grazie a un poderoso colpo di testa di bomber Marino. 2-1.
Poco dopo, in contropiede, è ancora il Nubia a colpire con Aloisio. 3-1.
Casano a questo punto prova a muovere le carte, alzando il suo ex collega D’Alberti sull’ala. Proprio dalle ali D’Alberti e Donato arrivano i pericoli per la capolista.
Le due squadre rimangono entrambe in dieci, per le espulsioni di Isaia per i giallorossi e di Cannavò per i gialloneri.
D’Alberti sfiora il gol dopo una bella incursione, e poco dopo Piccione si spinge in area avversaria e cade a terra dopo un contrasto con un avversario, l’arbitro tuttavia lascia correre.
Finisce 3-1 per il Nubia Libertas, con un BiancoArancio Petrosino che non riesce più a vincere.
Questi i risultati del decimo turno e la nuova classifica del girone trapanese di Terza Categoria:

Emanuele Scavuzzo

Culicchia SRL

About redazione

Check Also

Chianetta

“Black Sunday” di Chianetta, solo pareggio per il Marsala

Nel fine settimana più atteso da chi ama gli sconti, la capolista Marsala Calcio fa …