Home / Volley / La battaglia del Bellina va alla Sigel
sigel

La battaglia del Bellina va alla Sigel

Gli aggettivi li abbiamo già spesi tutti, non ci resta che imprimere il concetto ripetendo ossessivamente il nome di questa squadra di leonesse guidate dal “capitano coraggioso” Ciccio Campisi….Sigel Marsala, Sigel Marsala, Sigel Marsala!
Il match  di cartello della 19a giornata del campionato nazionale di serie B1 girone D fra Marsala e il VolleyRo Casal de’ Pazzi Roma va alle atlete di casa che si impongono per 3-1 con pariali di 26-24, 15-25, 25-23, 25-23.
Prima del match, da registrare una piccola cerimonia per la consegna di un defibrillatore omaggiato dai Lions di Marsala alla Sigel Pallavolo Marsala nella qualità di gestore del Palabellina. Il defibrillatore è stato consegnato direttamente dal presidente dei Lions dr. Menfi alla capitana, Clara Pinzone Vecchio, in presenza del sindaco dr. Alberto Di Girolamo e dell’assessore allo sport prof. Lucia Cerniglia.
LA CRONACA:
Assente illustre dell’ultimo momento Valentina Biccheri, l’opposto azzurro è tenuto precauzionalmente a riposo in vista della final four di Coppa Italia per una distrazione addominale. Campisi sceglie inizialmente di schierare in diagonale con Mordecchi MariaLaura Patti, preferendo lasciare Panucci in posto 4 in diagonale con Agola. Al centro Pinzone e Macedo, Marinelli libero.
Il coach capitolino Cristofani, nervoso per tutta la durata dell’incontro, ha ampia rotazione a disposizione con un roster forte di alcune giovanissime eccellenze mondiali, campionesse del mondo U20 la scorsa estate, quali Nwakalor, Melli e Mancini, quest’ultima MVP del trionfale campionato del mondo.
Si segnala finalmente un Fortunato Bellina stracolmo in ogni ordine di posto ed oltre:
Bellina
Vola subito Marsala e il primo time out è per Cristofani sul 6-2. Le romane reagiscono subito e costringono Campisi a fermare il gioco un soffio prima del timeout tecnico, sul 7-6. Scelta saggia, al ritorno in campo è Pinzone a sfiorare un’alzata sporca di Mordecchi e far arrivare al time out tecnico sull’8-6. La partita continua punto a punto fino al secondo “tecnico”: 16-14. Campisi catechizza le sue e un ace di Agola porta Marsala sul 19-14. Cristofani sfrutta l’ultimo timeout discrezionale a disposizione. Le ragazzine terribili rimangono attaccate al set, e quando Agola spara fuori di un centimetro la  parallela, Campisi sfrutta l’ultimo stop. 23-21.
La gara è una bolgia, ed è proprio la giocatrice che nel primo set aveva fatto peggio fra le 14 in campo a mettere giù l’attacco decisivo per il 26-24: Patti.
Al cambio di campo VolleyRò diventa una macchina perfetta, con Nwakalor che impressiona (somiglia tantissimo a Paola Egonu, sua coetanea già nel giro della Nazionale Maggiore). Per il “grillo” di CasalDe’Pazzi saranno 16 gli attacchi vincenti a fine match.
La reazione Sigel avviene solo sul 10-16, con tre attacchi vincenti, in ultimo un ace di Panucci. Il set però è pienamente nelle mani di Roma, che chiude sul 15-25.
Nel terzo set, Campisi torna sui suoi passi e sposta Patti in banda, in un ruolo a lei più congeniale, e Panucci fuorimano, ruolo che a inizio carriera ha interpretato splendidamente (la ricordiamo diciannovenne protagonista da opposto nell’ultimo promozione marsalese in A2, stagione 2011-12).
Tuttavia inizialmente l’abbrivio è ancora di VolleyRò che arriva al primo timeout tecnico sul 4-8, con Campisi che usa subito il primo discrezionale sull’1-4. Reazione Sigel, con Agola che porta dentro Marsala, 7-9 e time out Roma.
Allunga ancora Roma, e sul 9-14 Campisi ferma tutto. Si arriva al secondo “tecnico” sul 9-16, +7 Roma, massimo vantaggio, e gara che sembra in salita per Marsala. I “fantasmi” invadono il Bellina e forse nella testa di qualcuno iniziano a passare i primi pensieri di “disfatta” per Marsala, di una stagione che ha illuso ma non porterà al trionfo.
Panucci, Patti, Macedo e Mordecchi non sono d’accordo, e riportano dentro Marsala con un parziale di 9 a 4.
Cristofani, imbufalito con le sue “piccole”, ferma tutto sul 18-20 e addirittura tira fuori dal match la sua migliore giocatrice Nwakalor. Si va punto a punto, fino all’attaco out di Roma che consegna il set alla Sigel sul 25-23.
Il Bellina esplode.
Cristofani è una furia, contesta immotivatamente una decisione arbitrale e si becca il cartellino rosso, che consente a Marsala di andare subito sull’1-0 nel quarto parziale. Marsala vola sulle ali dell’entusiasmo e si porta sul 5-0.
Primo stop discrezionale per VolleyRò. Nwakalor attacca fuori e al “tecnico” siamo sull’8-2. Reazione Roma e Campisi ferma tutto sull’8-5. Si va punto a punto, con Campisi che tenta anche la carta Valentina Salzano in battuta, e si arriva sul 16-13 al secondo time out tecnico. 22-18 per Marsala e ultimo time out per Cristofani. 24-20, il Bellina sale di volume ma le capitoline non ci stanno, e annullano tre match point di fila, inframezzati dall’ultimo timeout di Campisi. Macedo alza il muro e chiude trionfalmente set e match sul 25-23.
La vittoria del Giò Volley Latina, fa si che Marsala rimanga a +9 sulla seconda. Il vantaggio sulla prima esclusa dai playoff, in questo momento lo stesso Volleyrò, si allarga però a 12 punti.
Sospiro di sollievo e gioia dilagante fra i dirigenti, ma complimenti a CasalDe’Pazzi, che sicuramente farà compagnia alla Sigel nel torneo di playoff promozione.
Sebastiano Marrone

IL TABELLINO:
SIGEL PALLAVOLO MARSALA
Panucci 18
Patti 12
Agola 9
Mordecchi 9
Pinzone 8
Macedo 5
Marinelli (L) – 64% ricezione (29% positiva)

VOLLEYRO’ C.D.PAZZI ROMA
Nwakalor 16
Mancini 13
Melli 10
Pamio 10
Bartolini 9
Provaroni 5
Spinello 1
Ferrara (L) – 47% ricezione (12% positiva)
SIGEL PALLAVOLO MARSALA – Battute P. 12 – Battute E. 8 – attacco 30% – ricezione 57% (20% positivo) – Muri  7
VOLLEYRO C.D.PAZZI ROMA – Battute P. 6 – Battute E. 7 – attacco 34% – ricezione 57% (15% positivo) – Muri 15

la classifica dopo 19 giornate di campionato:

Squadra Pti G V P SV SP
Sigel Pallavolo Marsala 48 19 16 3 51 17
Giò Volley Aprilia LT 39 19 13 6 44 30
Demo.Co.S Cutrofiano LE 37 19 13 6 44 32
Volleyro C.D. Pazzi RM 36 19 12 7 45 31
Luvo Barattoli Arzano NA 35 19 12 7 41 30
Acca Montella AV 34 19 11 8 38 28
Mam Volley S. Teresa ME 34 19 11 8 45 34
Betitaly Maglie LE 31 19 10 9 42 34
Volley Terracina LT 28 19 10 9 40 39
Europea 92 Isernia 23 19 7 12 33 42
Napoli Volley 22 19 9 10 32 43
Proger V. Friends RM 18 19 5 14 30 47
Volley Club Frascati RM 12 19 3 16 21 50
Evoluzione Ostia VC RM 2 19 1 18 7 56

 Nessuna promozione diretta, le prime tre classificate accedono ai playoff promozione in serie A2;
Le ultime tre classificate retrocedono direttamente in serie B2

 

Emanuele Scavuzzo

Culicchia SRL

About redazione

Check Also

IMG_5087

Sigel Marsala: a Roma secondo “match point” stagionale

Meno di 72 ore dopo le fatiche (e le emozioni) di “gara 1”, le “valchirie” …