Home / Audio & Video / BiancoArancio Petrosino: è fatta! Col Blunda vittoria e promozione
Il vicepresidente DAlberti congratulato dal sindaco Giacalone
Il vicepresidente DAlberti congratulato dal sindaco Giacalone

BiancoArancio Petrosino: è fatta! Col Blunda vittoria e promozione

15 maggio 2015. Questa da ieri è, e rimarrà a lungo, una data storica per lo sport petrosileno (e Petrosino tutta).
E’ il giorno della rinascita per il calcio petrosileno. Dopo alcuni anni di buio i giallorossi “battono un colpo” ottenendo subito al primo anno utile il passaggio di categoria. Il BiancoArancio, infatti, supera 1-0 lo Sporting Blunda Paceco nella finale playoff e si guadagna il diritto di partecipare al campionato interprovinciale di Seconda Categoria 2016-2017.
LA CRONACA DEL MATCH:
Si gioca ancora nel prestigioso stadio municipale Nino Lombardo Angotta di Marsala per le note problematiche dell’impianto locale. Sono una ventina i supporters ospiti accomodati in tribuna. Si contano invece quattrocento unità petrosilene giunte per sospingere in massa la squadra. Nota di colore: in tribuna si notano l’ex presidente onorario petrosileno Antonio Galfano, l’ex presidente del Marsala 1912 Luigi Vinci e il sindaco di Petrosino Gaspare Giacalone.

Casano si affida all’ormai rodato 4-5-1, ma deve fare i conti con l’indisponibilità di Isaia oltre che a quelle dei veterani della squadra Pipitone e Pulizzi. Sacrifica ancora Donato e schiera Vinci tra i pali, linea a quattro da destra a sinistra con Mirko Lombardo, Bilardello, Genovese e Piccione. In mediana il capitano Catania affiancato da Campo e Giuseppe Lombardo. All’ala destra Montalto e Pantaleo dall’altra parte del campo con D’Alberti di punta.
Mister D’Angelo sceglie per i pacecoti questo undici: Jaber; Vella, Mastrantonio, Ettore Lo Greco, Grippo; Jainey, Cracolici (capitano), Valerio Lo Greco; Licata, D’Aleo e Barbata.
Il primo tiro in porta arriva dopo 90 secondi: Genovese calcia debole su punizione. Un minuto dopo passa il Petrosino: azione insistita sulla destra, pallone che arriva in area dove Pantaleo trova l’imbucata per Montalto che scavalca il portiere con un tocco intelligente e fa esplodere gli ultras giallorossi. 1-0 al ‘3 e BiancoArancio ad un passo dalla promozione.
Piove sul bagnato per mister D’Angelo che deve subito fare a meno per infortunio di Grippo e soprattutto di Barbata. Quest’ultimo per il riacutizzarsi di uno stiramento al gluteo, essendo stato rischiato anche se a mezzo servizio.
Il Petrosino prova a legittimare il vantaggio: al ’23 Pantaleo dopo un ottimo spunto personale tira forte ma centrale.
Il Blunda riordina le idee dopo lo shock iniziale e cerca di ripetere la remuntada avvenuta in semifinale contro la Nuova Mazarese, ed al ’27 Vinci si deve superare su una potente ed angolata conclusione di D’Aleo.
Ci prova anche Barbera sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma poco dopo è il BiancoArancio a sfiorare il raddoppio in ripartenza. M. Lombardo da 40 metri mette in mezzo un intelligente tiro cross e non sorprende Jaber per un soffio.
In pieno recupero avviene l’episodio cruciale della gara: il Blunda sfonda dalla sinistra, pallone al centro per D’Aleo che tira a botta sicura trovando però sulla propria strada un Vinci davvero miracoloso nell’occasione che blinda la propria porta.
Si torna in campo sull’1-0 col Blunda obbligato a segnare quanto meno un gol per portare la gara ai supplementari dove poi avrebbe dovuto obbligatoriamente raddoppiare. Tuttavia nei secondi 45 minuti non si contano occasioni biancoazzurre eccezion fatta per una punizione a giro di Mastrantonio. Sono i giallorossi di Petrosino invece a sfiorare numerose volte il raddoppio con Piccione, Catania (due volte), Ivan Lombardo e D’Alberti.
Nei concitati minuti di recupero non succede nulla e può esplodere la festa per la promozione in Seconda Categoria del BiancoArancio.

L’entusiasmo è totale e i ragazzi di Casano possono liberare le gole per urlare la propria gioia per una promozione meritata arrivata dopo una stagione di “passione” intensa. Montagne russe che hanno visto sorti alterne sia sul terreno di gioco che fuori. Alla fine è festa per tutti, amministrazione comunale, dirigenza, sponsor e staff tecnico.
Festa protrattasi fino a tarda notte in un noto locale cittadino.

LE INTERVISTE:

Giuseppe Montalto

 

Fabio Casano

Come si evince dall’intervista col presidente Casano, questo è solo il punto di inizio e sicuramente in estate si lavorerà per programmare nei dettagli il prossimo campionato di Seconda Categoria.
A noi di Fantastica Sport non ci resta che ringraziare tutti voi lettori tifosi del Bianco Arancio Petrosino e darvi appuntamento alla prossima stagione!

Emanuele Scavuzzo

 

Culicchia SRL

About redazione

Check Also

Chianetta

“Black Sunday” di Chianetta, solo pareggio per il Marsala

Nel fine settimana più atteso da chi ama gli sconti, la capolista Marsala Calcio fa …