Home / Audio & Video / Marsala piega VolleyRò: la serie A si avvicina!
attacco Panucci

Marsala piega VolleyRò: la serie A si avvicina!

15 su 15. Inarrestabile la marcia casalinga della Sigel Marsala in questa stagione infinita. A farne le spese questa volta sono le ragazzine terribili del VolleyRò Casal de Pazzi, con le siciliane che “mantengono il fattore campo” imponendosi in gara 1 della quarta ed ultima fase playoff di serie B1 con un combattuto ma perentorio 3-1 (24-26; 25-20; 25-21; 25-19).

LA CRONACA:
Prima dell’inizio delle ostilità si regristrano sessanta doverosi secondi di raccoglimento in memoria del maresciallo dei Carabinieri Silvio Mirarchi.
In casa Marsala si registra la defezione di C.T. Macedo, ancora alle prese con quel maledetto ginocchio che da due anni le da noia. Campisi conferma le diagonali Mordecchi/Biccheri, Panucci/Agola e al centro affianca al capitano Pinzone Vecchio, Salzano con Marinelli libero. Dall’altra parte della rete coach Kantor (l’head coach Cristofani non è sceso in Sicilia) sceglie di partire con Mancini, Bartolini, Spinello, Melli, Pamio, Nwakalor e col doppio libero Ferrara (in ricezione) e Napodano.
Parte in quarta Marsala con Salzano che attacca la palla del 4-0. Kantor chiama il primo time out di giornata.
Al primo time out tecnico la Sigel è in vantaggio di cinque lunghezze, col capitano Pinzone che mette a terra il primo tempo per l’8-3. Marsala sospinta dalla gradinata del “Fortunato Bellina” spinge ancora e al secondo stop tecnico la forbice fra le due squadre aumenta ancora: è 16-9. Casal de Pazzi risale di due lunghezze, ma due attacchi chirurgici di Agola ripristinano le distanze sul 18-11 con Kantor che si gioca l’ultimo “discrezionale” del set a disposizione.
Al rientro in campo le ragazzine romane diventano furie mortifere. Trascinate da Provaroni, continuano a recuperare lunghezze. Sul 20-15 Campisi chiama tempo. Il gap rimane ampio e Marsala va a servire per il set con un ottimo margine di quattro set point. Dopo aver sprecato i primi due, Campisi chiama ancora una volta time out, ma, incredibilmente, le sue ritornano in campo e continuano ad essere martellate dalle romane. Annullate le due restanti palle set, è VolleyRò a chiudere sul 24-26, dopo un parziale di 0-6 e l’annullamento di quattro palle set, e dopo essere state anche sotto di sette lunghezze (19-12).
E’ un cazzotto clamoroso lo 0-1 per le marsalesi, ma il pubblico di fede azzurra continua a spingere e a sospingere.
Dopo il cambio di campo Roma va subito avanti 0-2, ma poi sale in cattedra Valentina Biccheri. L’opposto lilibetano stampa due muri consecutivi su Nwakalor issando il proprio team sul 4-2. Lo scambio successivo è Panucci a murare e sul 5-2 (5-0 di parziale) Kantor ferma tutto. Nonostante l’allenatore romano dia fondo alla amplissima panchina, l’inerzia non cambia. Al primo time out tecnico la Sigel rimane alla prima rotazione (Mordecchi letale al servizio, come al solito)…8-2. Dopo il timeout le romane risalgono di tono ed è Campisi a fermare il gioco sul 9-6.
Mordecchi è colei che apre le porte alla sirene del secondo “tecnico” con un ace (16-11). Biccheri allunga e sul 18-11 Kantor si gioca l’ultimo stop. Il canovaccio sembra quello della prima frazione, con Roma che torna pericolosamente sotto fino al 23-19, ma questo volta Campisi catechizza le sue durante il suo secondo time out e la Sigel fa uno pari (25-20).
Il terzo periodo naviga sulle ali dell’equilibrio, con VolleyRò che mette la testa avanti (6-8) e Marsala che effettua il sorpasso (14-11 al primo discrezionale). Al secondo tecnico Marsala allunga sul +5, ma Kantor scuote bene le sue che beccano la rotazione favorevole e si riportano sul 16-14. Da lì in poi è “volata”, sul 22-21 lo scatto decisivo lo fanno le padrone di casa che vincono il set probabilmente più importante della loro stagione chiudendo con un attacco di Biccheri sul 25-21.
Il quarto set è nei primi due terzi pura accademia per le sigelline, sempre avanti e mai impensierite dalle baby killers. Mordecchi con un attacco in palleggio celestiale porta la truppa azzurra al secondo ed ultimo time out tecnico sul +8. Dopo aver raggiunto il massimo vantaggio, le ragazze di Alloro si siedono sugli allori, e Roma rosicchia punti su punti fino ad arrivare addirittura a -2 (19-17).
E’ il canto del cigno però, e Giulia Mordecchi mette a terra l’ace del 25-19 che chiude il match sul 3-1.

IL TABELLINO:
SIGEL PALLAVOLO MARSALA:
PANUCCI 19 punti
BICCHERI 19
AGOLA 14
PINZONE 8
MORDECCHI 7
SALZANO 6
PATTI
MARINELLI (Lib.) 59% ricezione positiva (23% perfetta)

VOLLEYRO’ CASAL DE PAZZI RM:
PROVARONI 21
NWAKALOR 10
PAMIO 9
MELLI 9
BARTOLINI 7
MANCINI 4
TURLA’ 2
DALLA ROSA
NAPODANO (L.)
FERRARA (L.) 46% (10%)

L’INTERVISTA:
Ai nostri microfoni Enzo Titone, direttore tecnico:

Enzo Titone

Martedì 7 giugno è già tempo di gara 2, con Marsala che deve fare i conti anche con la fatica (Panucci uscita dal taraflex a braccia, afflitta dai crampi) accumulata durante questo lunghissimo e dispendiosissimo torneo, giocato, fra l’altro, praticamente con sole otto atlete. Certo adesso i “match point” sono due, e l’importante sarà cercare di sfruttare il primo, con la certezza di far valere la legge “Bellina”, in caso di emergenza, sabato 11 a Capo Boeo.

Emanuele Scavuzzo

Culicchia SRL

About redazione

Check Also

img_20170204_170205

Il Marsala Futsal a Palermo suona la nona

La squadra di Mister Bruno passa anche alla Grippi Impianti Arena, mai violata in questo …