Home / Calcio / Un poker di ‘C’ porta il Marsala ai quarti!
14717267_928385610626501_1560288958689442302_n

Un poker di ‘C’ porta il Marsala ai quarti!

Un Marsala a due facce, impacciato nella prima frazione e splendente nella seconda, rifila quattro gol al Dattilo Noir nel ritorno degli ottavi di finale della fase regionale di Coppa Italia di Eccellenza e approda ai quarti di finale, dove, con ogni probabilità, affronterà l’Alba Alcamo del neo-presidente Luigi Vinci.

Pochi gli spettatori (meno di un centinaio) in questo fresco pomeriggio autunnale, con mister Formisano, ex centrocampista azzurro, che fa rifitiare alcune pedine titolari in vista della sfida di campionato di domenica a Gela contro il Terranova. Discorso identico per Galfano, con i suoi impegnati 96 ore dopo sullo stesso rettangolo di gioco contro il Mussomeli. Il risultato dell’andata, 1-1 a Paceco, dava un leggero vantaggio iniziale ai padroni di casa.

LA CRONACA:
Galfano si affida al collaudato 4-3-3 con capitan Maltese fra i pali, Costa ed Alagna centrali, Gozzo (all’esordio in maglia lilibetana) a sinistra e Moussa a destra; Ciancimino e Calabretta mezz’ali con il neo-acquisto argentino, Prada, in regia; Shallemberg ala sinistra, Cefali a destra e Cannavale di punta. Formisano sceglie questo undici:  Montalto, Martinez, Grimaldi, Speciale, Paladino, Cinquemani, Iraci, Pisciotta, Saluto, Civillier, Cannavò.

La partita comincia su ritmi blandi, con entrambe le compagini probabilmente concentrate sugli importanti impegni di campionato di domenica. La prima occasione da gol è azzurra, al minuto 20 con Cannavale che sparacchia alto da dentro l’area. La partita si accende, e Saluto un minuto dopo sfiora il gol per i pacecoti. Alla mezz’ora Cannavale stoppa bene appena dentro l’area di rigore, ma il tiro al volo si perde alto. Le occasioni, per la prima frazione, finiscono qui.
Nella ripresa il Dattilo prova il blitz che significherebbe passaggio del turno, e al ’48 a margine di una stupenda azione corale che fa ballare l’intero pacchetto arretrato di Galfano, Saluto si divora il più facile dei gol a Maltese battuto. Lo stesso centravanti ospite, qualche minuto dopo impatta di testa ma non inquadra la porta di Maltese.
Al minuto ’62 arriva l’azione più bella del Dattilo: uno-due insistito fra Grimaldi ed Iraci con quest’ultimo che calcia alto al limite dell’area piccola.
E’ il canto del cigno per il Dattilo: si apre lo show azzurro.
A venti minuti dal termine, sugli sviluppi di calcio d’angolo, Lombardo serve di testa Calabretta che di prima innesca il destro vincente. 1-0.
Passano due minuti ed il Marsala raddoppia: contropiede fulmineo degli azzurri, sulla catena di destra con Cefali e Caltagirone, pallone in mezzo e Ciancimino timbra il primo gol personale in maglia marsalese.
Al ’78 è Cefali ad esaltare gli astanti: pallone ribattuto dalla difesa pacecota, il numero 7 palermitano lo controlla di petto spalle alla porta appena fuori area e lascia partire un bolide al volo che si insacca sotto la traversa per il 3-0.
Qualche istante prima del triplice fischio, c’è gloria per la “quarta C” di giornata: Cefali dalla destra mette al centro e Costa, in licenza offensiva, appoggia in rete sorprendendo una difesa ospite ormai completamente allo sbando.

OTTAVI DI FINALE, RITORNO:

Archiviata la goleada infrasettimanale è già tempo di campionato. Il campo, infatti, esprimerà un altro verdetto fra meno di tre giorni.

Emanuele Scavuzzo

Culicchia SRL

About redazione

Check Also

Chianetta

“Black Sunday” di Chianetta, solo pareggio per il Marsala

Nel fine settimana più atteso da chi ama gli sconti, la capolista Marsala Calcio fa …