Home / Altri sport / Disastro Biglie & Birilli, ne approfitta Salemi
Broken-Screen-Wallpaper-5

Disastro Biglie & Birilli, ne approfitta Salemi

Lunedì 13 febbraio, mentre a Rho  il gotha del biliardo italiano (ne parleremo in calce all’articolo) aveva appena finito di giocare la terza tappa della btp-btf, nella provincia di Trapani è stato tempo della decima giornata del campionato a squadre di 1a-2a-3a categoria.

GIRONE A:
Nel girone A, affermazione per il Bilia Club Black a Campobello sull’Accademia Biliardi e de Il Barone, fra le mura amiche di Via Della Gioventù in Marsala contro il Selinus 2.
In classifica, a quattro gare dal termine della regular season, ormai praticamente ammesse al poule finale provinciale di Alcamo il terzetto di testa (Il Barone, Bila Club Black, Smile Club A), con l’Accademia Biliardi che mantiene il quarto posto con tre punti di vantaggio sul Selinus 2. Recupera qualcosa il Calatafimese, ma per la compagine segestana il rientro potrebbe rivelarsi tardivo.

calendario girone A 10a giornata

GIRONE B:
Facile affermazione casalinga per il Bilia Club White contro il New Games B; una delle due capoliste, il Miros di Castelvetrano, supera di misura in casa per 3-2 i gibellinesi del Mirabilia e, in una delle due clamorose sorprese di giornata, il fanalino di coda Smile Club B va ad imporsi per 3-2 sui biliardi del Selinus di Castelvetrano nei confronti del Selinus 1.
A Marsala, invece, nella sala di Giuseppe Cucchiara di via Probo, si è svolta la gara fra l’altra capolista, i padroni di casa del Biglie & Brilli ed i salemitani del Biliardi Cappuccini. L’incontro si è rivelato “drammatico” per i marsalesi, che hanno buttato via una vittoria già acquisita.

BIGLIE & BIRILLI – BILIARDI CAPPUCCINI:
Pattuglia salemitana al gran completo per quella che per loro è la partita più importante dell’anno. In casa Marsala out per impegni lavorativi Navetta. Questi gli accoppiamenti della prima fase: singolo all’italiana Barraco (1) vs Catalanotto (3), singolo alla goriziana tradizionale Cucchiara (2) vs Salvo (2), singolo alla goriziana tutti doppi Castronovo (2) vs Ippolito (2), doppio alla goriziana tutti doppi D’Aguanno – Tumbarello (3 – 3) vs Mistretta – Di Stefano (2 – 2).
Il primo punto è di marca ospite: un monumentale Francesco Ippolito, esperta seconda categoria, demolisce il pari categoria Castronovo 600 a a 228. La capolista pareggia subito dopo, col doppio che ha vita facile su quello ospite per 800 a 396 (anche in questo caso, da sottolineare la grande prestazione di giornata delle due terze categorie marsalesi). Sull’1-1, arriva il “solito” punto di Barraco che ha la meglio di Catalanotto 100 a 51, in maniera meno brillante del consueto. 2-1 per il Biglie & Birilli, quindi, con Cucchiara che cede il passo al giovane Salvo alla goriziana semplici e doppi 300 a 400. Si giunge quindi alla decisiva staffetta 5×50 all’italiana, con Salemi che lascia spazio alle seconde linee Crispi ed Accardo al posto delle seconde categorie Mistretta e Di Stefano e Marsala che sostituisce il presidente Cucchiara con l’esperto Basiricò. Sulla carta, vista la differenza tecnica sul tavolo, non ci dovrebbe essere partita, ed infatti, per lunghi tratti, il pronostico viene rispettato. Nella prima frazione, dopo un incontro dal livello tecnico francamente così modesto da diventare improponibile per una partita ufficiale, Basiricò e Crispi chiudono sostanzialmente alla pari. Quello che non ha guadagnato Marsala nella prima più che abbordabile frazione, però, lo guadagna nelle successive due, con Tumbarello che guadagna venti punti ad Accardo e D’Aguanno che addirittura lascia i marsalesi a +50 dopo aver domato Catalanotto.
Nella quarta frazione, a risultato ormai sostanzialmente abbondantemente acquisito dai padroni di casa, accade quello che nessuno si aspettava, ma che in casa Biglie & Birilli era dietro l’angolo da tempo: una rottura mentale ingiustificata, un crollo verticale. Complice l’ottima prova del giovane Salvo, Castronovo continua a perdere terreno, fin quasi all’incredibile aggancio, sventato solamente da una chiusura di frazione fortunosa che porta Marsala a cambiare per l’ultima volta con un +20 più che rassicurante. In ultima frazione, d’altronde, per Marsala c’è la forte prima categoria Barraco. Niente da fare, invece, col giovane campioncino lilibetano che entra in gioco nel pallone e nello sconforto più totale lasciando campo libero al recupero da sogno di Ippolito, leader dei salemitani.
A quota 214 avviene il clamoroso aggancio, con Ippolito che continua a massacrare Barraco fino al 244 a 222.
Qui, però, qualcosa in Barraco cambia di nuovo: cosciente di essere incappato nella peggiore prestazione di sempre, probabilmente nella giornata meno opportuna di sempre, in lui torna la classe e la grinta del campione, e con una serie perfetta continua ad arrampicarsi su nel punteggio (un “film” già visto molte volte in questa stagione in casa Marsala) fino a portarsi sul 247 a 244.
Ma, questa volta, il destino ha in serbo il lieto fine per gli ospiti e la concretizzazione del dramma sportivo per i marsalesi, colpevoli di aver affrontato 3/5 di staffetta in modo leggero e superficiale. Fra l’esaltazione dei sette salemitani e lo sconforto delle decine e decine di marsalesi presenti in sala, Ippolito, a coronamento di una serata di biliardo per lui straordinaria, tira fuori uno “sponda-palla” ai limiti della fisica, con la palla dei marsalesi che sfiora, abbattando, il birillo rosso ed un birillo bianco.
Sono i sei punti che chiudono un incontro tanto assurdo quanto inaspettato.
Per i Cappuccini tre punti in classifica di importanza vitale, che consentono loro di rimanere attaccati con le unghie e con i denti al “treno” che porta alla poule finale provinciale di Aprile.
Per i marsalesi è il punto più basso della recente storia sportiva del csb. Non solo si perde la testa della classifica, ma, calendario alla mano, torna in discussione la qualificazione alla poule finale, che solo tre giornate prima sembrava ormai ipotecata col sangue.
Adesso il campionato a squadre va in pausa, tre settimane per lasciare spazio alla Coppa Sicilia ed all’attività provinciale individuale. Si riprenderà lunedì 6 marzo, con il Biglie & Birilli impegnato nella difficilissima trasferta di Gibellina ( csb Mirabilia ).

calendario girone B 10a giornata

10° GIORNATA, RISULTATI E CLASSIFICHE:

risultati e classifiche 10a giornata

BTP/BTF, 3° TAPPA RHO (MI)
Grande spettacolo andato in scena a “la Scala del Biliardo”, il Palabiliardo di Rho. Nella btf (la versione femminile della btp) ha avuto la meglio per la terza volta consecutiva la solita Cinzia Ianne Erroi, ritornata ad “uccidere” le competizioni femminili dopo molti anni di volontario stop. Per la btp riservata agli aspiranti e nazionali, ad imporsi è stato Andrea Paoloni (N) in finale per 3-1 su Raffaele Conte (N), campione italiano master in carica.
Infine, per la “gara regina”, quella dei nazionali professionisti, la vittoria è stata appannaggio di Michelangelo Aniello che si è sbarazzato con un netto 3-0 di Carlo Diomajuta.
Da segnalare, visto il “fascino” che riservava la location, la massiccia presenza degli atleti siciliani e trapanesi in particolare, con l’ottima prova, fra tutti, di Calogero Vaiana (M) castelvetranese del csb Selinus vincitore della propria batteria di qualificazione.

Emanuele Scavuzzo

Culicchia SRL

About redazione

Check Also

b

Lo spettacolo “a squadra”: finito il campionato, si attende l’atto finale

3 aprile 2017, atto conclusivo della regular season del campionato provinciale a squadre Fibis Trapani …